News

Lezione di Ceramica

Oltre 20 ospiti del Cas (Centro di Accoglienza Straordinaria) di Salerno e dello Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) di Pontecagnano Faiano hanno partecipato per alcuni mesi ad un corso di ceramica tenuto dalla Bottega Solimene Art di Cava de’Tirreni. Il risultato è stato un’esplosione di tecnica e fantasia.



 



Si è concluso il 21 marzo scorso il corso base di ceramica rivolto ai migranti richiedenti asilo e rifugiati ospiti del Cas (Centro di Accoglienza Straordinaria) di Salerno e dello Sprar  (Sistema di Protezione per richiedenti asilo e rifugiati) di Pontecagnano.
Un’iniziativa voluta dagli enti gestori, le cooperative sociali Tertium Millennium, Il Sentiero e l’Opera di un Altro e resa possibile grazie alla Bottega Solimene Art di Cava de’Tirreni.

Il corso ha visto per alcuni mesi i migranti calarsi nello straordinario mondo della ceramica: dalla conoscenza delle materie prime alla manipolazione libera, dalla smaltatura delle opere alla loro decorazione.
Grembiuli, pennelli e tanta fantasia sono stati gli elementi che hanno portato alla riuscita del corso terminato con la consegna di attestati di partecipazione da parte delle ceramiste della Solimene Art.

Tutti gli oggetti realizzati, mattonelle, piatti, sono rimasti nella disponibilità delle strutture di accoglienza.
«È stato un corso – dice Simona Fumo coordinatrice dello Sprar – che ha visto la partecipazione di oltre venti ragazzi e ragazze ospiti delle due strutture di accoglienza. Abbiamo potuto constatare la loro assiduità e l’entusiasmo creativo con cui hanno seguito ogni settimana le lezioni delle ceramiste. Siamo convinti che l’accoglienza debba essere necessariamente aperta all’esterno attraverso interventi di conoscenza e formazione per poter meglio avviare in futuro dei percorsi di inserimento sociolavorativo».
Stè.Mar.
 

Author


Avatar