News

18 Novembre 2023: Giornata Nazionale della Colletta Alimentare

Save The Date.! Sabato 18 Novembre  è la 27ª Giornata Nazionale della Colletta Alimentare.  Un appuntamento di condivisione e solidarietà promosso dalla Fondazione Banco Alimentare Onlus in tutta Italia, che si rinnova sul territorio del Vallo di Diano da un ventennio e che vede oggi  in prima fila l’Associazione RiGuarda di Padula quale ente convenzionato con il Banco Alimentare della Campania.

 «Proponiamo anche quest’ anno il gesto educativo della Colletta alimentare- dice Don Vincenzo Federico- grazie a tutti i volontari del territorio che hanno risposto al nostro appello e che alla vigilia della VII Giornata Mondiale dei Poveri voluta da Papa Francesco mettono in moto con la loro presenza una straordinaria forza di bene. La più grande forza è la carità»

«Siamo riusciti- dice Carmen Rubino referente della Colletta Alimentare per l’Associazione RiGuarda-  a coinvolgere 132 volontari che sabato 18 novembre presidieranno per tutta la giornata ben 25 supermercati distribuiti nel Vallo di Diano e nel Golfo di Policastro. Un grazie ai volontari delle Cooperative sociali Il Sentiero, Tertium Millennium, L’ Opera di un Altro, ai volontari dell’Unitalsi sezione di Padula, all’Associazione L’Aquilone, all’Associazione Parsifal e alla Fraternità del Movimento di Comunione e Liberazione di San Giovanni a Piro»

I Volontari, riconoscibili dalla pettorina arancione del Banco Alimentare, chiederanno alle persone di fare la spesa per chi è in difficoltà, donando prodotti a lunga conservazione: olio, verdure o legumi in scatola, polpa o passata di pomodoro, pasta, tonno o carne in scatola, alimenti per l’infanzia.

«I prodotti raccolti- continua Carmen Rubino saranno poi distribuiti alle 450 famiglie del Vallo di Diano che assistiamo per 365 giorno all’anno»

I Volontari, martedì 14, hanno incontrato presso la Parrocchia Sant’Alfonso Maria de Liguori il Direttore del Banco Alimentare Campania, Roberto Tuorto.  «In Campania quest’anno siete più di 5500 volontari. Un esercito. Noi siamo davanti al supermercato non solo per raccogliere cibo ma per portare una cosa che urge più del cibo che è la speranza. Noi siamo nel mondo e davanti al supermercato per dire per dire al mondo che c’è ancora chi è capace di fare un gesto di gratuità ed è questo che dà speranza ».

Stè. Mar.

I poveri sono persone, hanno volti, storie, cuori e anime. Sono fratelli e sorelle con i loro pregi e difetti, come tutti, ed è importante entrare in una relazione personale con ognuno di loro. […] Possa svilupparsi la solidarietà e la sussidiarietà di tanti cittadini che credono nel valore dell’impegno volontario di dedizione ai poveri.

[…] È una questione di giustizia che ci impegna tutti a cercarci e incontrarci reciprocamente, per favorire l’armonia necessaria affinché una comunità possa identificarsi come tale.

       Papa Francesco, Messaggio per la VII Giornata Mondiale dei Poveri

Author


Avatar